nei Dintorni

Grotte di Frasassi

Le grotte di Frasassi sono delle grotte carsiche sotterranee che si trovano nel territorio del comune di Genga, in provincia di Ancona. Il complesso delle grotte ricade all'interno del Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi. Il complesso è formato da una serie di grotte di cui la prima, visitabile dall'attuale ingresso, è l'Abisso Ancona, enorme cavità che ha un'estensione di 180 x 120 m e un'altezza di 200 m; è talmente ampia (oltre 2 milioni di m3 di volume) che al suo interno potrebbe essere contenuto senza problemi il Duomo di Milano.  Dal 1º settembre 1974 parte delle grotte è aperta al pubblico, divenendo nel tempo una delle maggiori attrazioni turistiche delle Marche.

Grotte di Camerano

Numerose, scavate nell'arenaria, comunicanti percorrono il sottosuolo del centro storico con andamento labirintico. Per lungo tempo si è ritenuto che fossero i resti di antiche cave arenarie o addirittura luoghi per conservare il vino. Ma le esplorazioni, le interpretazioni effettuate e i percorsi turistici, che hanno reso queste grotte oggi fruibili, hanno svelato la presenza in quasi tutti gli ambienti di abbellimenti architettonici, bassorilievi e particolari decorativi che poco si addicono a cave arenarie o a semplici locali di deposito: volte a cupola, a vela, a botte, sale circolari e colonne particolare gusto architettonico, decorazioni con fregi, motivi ornamentali e simboli religiosi costituiscono una delle costanti dell'intero percorso.

I Bronzi di Pergola

Il gruppo dei "Bronzi Dorati da Cartoceto di Pergola" è l'unico gruppo di bronzo dorato esistente al mondo giunto dall’età romana ai nostri giorni. Sono esposti presso il museo della città di Pergola, piccolo paese tutto da scoprire.

Jesi

È una città di lunghe e importanti tradizioni industriali, che le sono valse, sin dalla fine dell'Ottocento, l'appellativo di "Milano delle Marche" (o dell'Italia centrale). A testimonianza del suo glorioso passato storico, che l'ha vista anche piccola capitale della "Respublica Aesina", conserva un centro storico con interessanti monumenti, ancora circondato da una cinta muraria del XV secolo pressoché intatta. Sin dall'epoca medievale è uno dei centri più importanti e attivi della regione. Dal punto di vista storico è nota per aver dato i natali all'imperatore Federico II e al musicista Giovan Battista Pergolesi. La fama a livello internazionale l'ha però raggiunta grazie al vino Verdicchio dei Castelli di Jesi, e più di recente alla pluri medagliata scuola di scherma.

Senigallia

È una delle principali località turistiche delle Marche, richiamante visitatori da ogni parte d'Italia e d'Europa, anche grazie alla famosa spiaggia detta "di velluto". Dal 1997 Senigallia si fregia ininterrottamente della Bandiera Blu, il riconoscimento che la FEE (Foundation for Environmental Education) rilascia alle località che garantiscono qualità delle acque di balneazione, attenzione alla gestione ambientale, informazione all'utente, servizi e sicurezza in spiaggia. Famosa anche per il Summer Jamboree, il festival internazionale della musica e della cultura anni cinquanta che si svolge ogni anno ad agosto e dura una settimana.

Sirolo e Portonovo - Riviera del Conero

Un litorale unico, una sorprendente cornice a un mare pulito e balneabile. La fascia costiera a sud di Ancona è una distesa di bianche spiagge ancora incontaminate. Alle calette più solitarie si alternano spiagge più facilmente accessibili e attrezzate, fino al lido di Marcelli, con numerosi servizi e molto divertimento. Vale la pena visitare la spiaggia di Mezzavalle, Portonovo, spiagga 'la Vela', spiaggia 'le Due Sorelle', spiaggia 'Sassi Neri', spiaggia 'San Michele', spiaggia 'Urbani'.

Loreto

Capitale del culto Mariano, il borgo è famoso nel mondo perché all'interno della sua Basilica conserva il Santuario della Santa Casa. Fin da lontano Loreto si mostra come città in forma di Santuario:  con bastioni e mura cinquecentesche, nato attorno al santuario della Casa di Nazareth, secondo la tradizione traslata in queste terre dagli angeli nel 1294, la casa in cui Maria ricevette l'annunciazione dall'Angelo. Si consiglia inoltre di non perdere il Museo-Pinacoteca.

CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Utilizzo dei Cookies

Il Sito utilizza una tecnologia denominata cookie.
Ai sensi e per gli effetti della Direttiva 2009/136/CE ed in applicazione del Provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali adottata l’8 maggio 2014, di seguito verranno fornite specifiche informazioni sull'utilizzo dei cookie e di altre tecnologie similari (che per semplicità verranno comunque denominate cookie nel proseguo), nonché sulla loro gestione.

I cookie sono dei piccoli files di dati, contenenti un codice alfa numerico che viene inviato al browser e che viene, successivamente, memorizzato nel computer dell’utente quando accede ad un sito. Nel caso in cui l’utente non intenda accettare i cookie, questi possono essere disabilitati seguendo le istruzioni del produttore del browser, a cui si rimanda.

Tuttavia ti sarà possibile usufruire delle caratteristiche più interessanti del nostro sito solo se manterrai attivi i cookie.
In base alle caratteristiche e all'utilizzo dei cookie si individuano due macro-categorie: cookie tecnici e cookie di profilazione.

Ex art. 122, comma 1, Codice della Privacy i cookie tecnici sono utilizzati al fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio”. Essi garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web e per la loro installazione non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.

I cookie di profilazione, invece, sono permanenti ed utilizzati per identificare le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione. Per l’utilizzo degli stessi è necessario il consenso ed è per questo che nel momento di accesso al sito è presentata un banner a comparsa che presenta una breve informativa e la richiesta di consenso.